Vangelo Vivo

VANGELO VIVO

«Su questi uomini evangelici correvano opinioni contrastanti. Alcuni li consideravano pazzoidi o fissati; altri sostenevano che i loro discorsi provenivano tutt’altro che da demenza. Qualcuno pensava che fossero o uniti a Dio in modo straordinariamente perfetto, o dei veri insensati, poiché menavano una vita disperata: mangiavano quasi niente, camminavano a piedi nudi, avevano dei vestiti miserabili. I genitori e i consanguinei non li potevano vedere; gli altri spesso li schernivano come scervellati o li coprivano di villanie» (descrizione di Francesco e dei suoi primissimi compagni, ne La leggenda dei tre compagni).